Conservazione sostitutiva Fe

01 febbraio 2021

OGGETTO:  Conservazione sostitutiva FE – Scadenza 10 marzo 2021

 

 

Gentili clienti,

La presente Nota Breve è per ricordare al gentile Cliente la scadenza importante relativa alla conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche emesse e ricevute nel periodo di imposta 2019.

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA FE

Per legge (art. 39 del Dpr n. 633/1972) sia chi emette che chi riceve una fattura elettronica è obbligato a conservarla elettronicamente.

La conservazione elettronica, tuttavia, non è la semplice memorizzazione su PC del file della fattura, bensì un processo regolamentato tecnicamente dalla legge (CAD – Codice dell’Amministrazione Digitale). Con il processo di conservazione elettronica a norma, infatti, si avrà la garanzia – negli anni – di non perdere mai le fatture, riuscire sempre a leggerle e, soprattutto, poter recuperare in qualsiasi momento l’originale della fattura stessa (così come degli altri documenti informatici che si decide di portare in conservazione).

Scadenza

La conservazione della fattura elettronica deve avvenire entro il terzo mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa (A SEGUITO DEI RINVII IL TERMINE ULTIMO è STATO IL 10 DICEMBRE 2020) e quindi per le fatture emesse nel 2019, l’obbligo di conservazione dovrà essere adempiuto entro il 10 MARZO 2021.

Servizio di conservazione sostitutiva fornito da operatori privati

Il processo di conservazione elettronica a norma è usualmente fornito da operatori privati certificati facilmente individuabili in internet, normalmente gli stessi operatori che forniscono il servizio per la fatturazione elettronica.

Servizio di conservazione sostitutiva fornito dallAgenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate mette gratuitamente a disposizione un servizio di conservazione elettronica a norma per tutte le fatture emesse e ricevute elettronicamente attraverso il Sistema di Interscambio. Tale servizio (ATTIVO SOLO A PARTIRE DALLA DATA DI ESERCIZIO DELLADESIONE) è, come gli altri descritti in questa guida, accessibile dall’utente dalla sua area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi”: si rimanda alla sezione “I servizi gratuiti offerti dall’Agenzia delle Entrate” per approfondimenti.

Si invitano i gentili Clienti a leggere attentamente l’accordo di servizio proposto dall’ Agenzia delle Entrate e a confrontarlo con le offerte proposte da operatori privati in modo tale da poter effettuare la scelta più corretta per tipologia, dimensione e struttura aziendale.

Si ricorda inoltre che il servizio gratuito fornito dall’ Agenzia delle Entrate è attivo a partire dalla data di adesione. Ad esempio per il Cliente che ha aderito il 15 luglio 2019 le fatture precedenti tale data non saranno portate in conservazione automaticamente, ma il Cliente dovrà portare in conservazione manualmente e attraverso la procedura di importazione del file xml relativo.

È possibile aderire a diversi accordi di servizio di conservazione sostitutiva della FE, quindi con l’Agenzia delle Entrate e con soggetti privati.

SERVIZIO GRATUITO DI CONSULTAZIONE DELLE FE

I soggetti passivi IVA e i privati consumatori (questi ultimi soltanto per le fatture ricevute) possono aderire, attraverso il portale Fatture e corrispettivi, alla funzione che consente la consultazione e l’acquisizione delle proprie fatture elettroniche emesse a decorrere dal 1° gennaio 2019 e fino al 28 febbraio 2021.

La mancata adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici entro il termine del 28 febbraio 2021 comporta la cancellazione dei file memorizzati. È possibile aderire anche dopo il 28 febbraio 2021, ma in tal caso saranno visibili solo le fatture emesse/ricevute dal giorno successivo a quando l’adesione è stata effettuata.

E’ sempre possibile anche recedere dal servizio, con la conseguenza che le fatture emesse/ricevute non saranno più consultabili dal giorno successivo.

Si ricorda che le fatture elettroniche presenti sulla propria area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate saranno accessibili solo fino al 31 dicembre dell’anno successivo, dopo tale data saranno cancellate dal portale.

Si rimanda alla Nota Breve del 11 ottobre 2019 per i dettagli del servizio e le modalità di adesione.

Siamo a disposizione per quanto possa occorrere

Con i migliori saluti

Studio Passoni

Archivio news

 

News dello studio

set16

16/09/2021

Esonero contributivo

Oggetto: Oggetto: esonero contributivo   Gentili Clienti, Oggetto: esonero contributivo E’ In vigore decreto interministeriale relativo all’esonero dai contributi previdenziali

giu4

04/06/2021

Decreto Sostegni bis

Oggetto: “Decreto Sostegni bis” D.L 73/2021 Gentili Clienti, La presente informativa è dedicata al Decreto Sostegni bis indicato in oggetto, ma potrebbe risultare non esaustiva, dal

apr12

12/04/2021

Dilazione pagamenti

Oggetto: Dilazione dei pagamenti – scadenza 31.5.2021   Gentili Clienti, inviamo la presente al fine di evidenziare, nel caso vi fossero i presupposti, quali siano le procedure necessarie

News

mag25

25/05/2024

Quer pasticciaccio brutto del contraddittorio preventivo

La già controversa riforma delle regole