Decreto Sostegni

27 marzo 2021

Oggetto: Circolare su Decreto sostegni

 

Gentile Cliente,

dal 29 marzo al 28 maggio 2021 sarà possibile presentare domanda per ottenere i nuovi ristori previsti dal recente decreto governativo.

In estrema sintesi, e per dare uno strumento operativo, esistono due criteri di accesso:

  1. Occorre aver conseguito, nell’anno 2019, un ammontare di ricavo o compensi non superiore a 10 milioni di euro;
  2. Presentare uno dei due seguenti requisiti:
  3. L’importo della media mensile del fatturato e dei corrispettivi relativa all’anno 2020 inferiore di almeno il 30% rispetto all’importo della media mensile del fatturato e dei corrispettivi relativi al 2019;
  4. Attivazione della partita iva dopo il 1 gennaio 2019;

Nel caso di perdita di fatturato, per conoscere il valore del contributo (min. 1000 per le persone fisiche o 2.000 euro per le società) occorre applicare le seguenti percentuali:

60% se il fatturato non supera i 100.000 euro;

50% tra 100 e 400 mila;

40% tra 400 e 1 milione

30% tra 1 milione e 5;

20% tra 5 milioni e 10.

 

Per maggiore chiarezza, riepiloghiamo la casistica nella tabella seguente:

aperture partita iva

Attiva al 31/12/2018, con fatturato medio mensile 2020 inf di almeno il 30% sul medio 2019

Attiva al 31/12/2018

con fatturato medio mensile 2020 non inf di almeno il 30% sul medio 2019

Apertura tra 01/01/2019 e 30/11/2019

con fatturato medio mensile 2020 inf di almeno il 30% sul medio 2019

Apertura tra 01/01/2018 e 30/11/2019

con fatturato medio mensile 2020 non inf di almeno il 30% sul medio 2019

Apertura dal 01/12/2019 al 23/03/2021

 

A

B

C

D

E

 

 

 

 

 

 

contributo

Spetta, applicando alla differenza la % prevista

Non spetta

Spetta, applicando alla differenza la % prevista

Spettano 1000 euro se persona fisica, 2000 se soggetto diverso.

Spettano 1000 euro se persona fisica, 2000 se soggetto diverso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Istruzioni per i clienti dello studio:     

 

  1. Nel caso siano richiesti allo studio i calcoli necessari per verificare i casi  A, B, C e D sarà addebitato un costo di € 20,00
  2. La presentazione dell’istanza in via telematica avrà un costo di € 50,00
  3. Nel caso in cui (a calcoli effettuati) l’istanza possa essere presentata, pertanto il costo totale sarà di  € 70,00.

Tali importi si intendono al netto di Iva e C.Previdenza

 

Vi invitiamo pertanto a contattare il ns studio via mail specificando se siete interessati a richiedere il ns servizio, indicando in tal caso il Vs Iban bancario per l’accredito dell’aiuto di stato.

 

Cordiali saluti

Studio Passoni

Archivio news

 

News dello studio

set16

16/09/2021

Esonero contributivo

Oggetto: Oggetto: esonero contributivo   Gentili Clienti, Oggetto: esonero contributivo E’ In vigore decreto interministeriale relativo all’esonero dai contributi previdenziali

giu4

04/06/2021

Decreto Sostegni bis

Oggetto: “Decreto Sostegni bis” D.L 73/2021 Gentili Clienti, La presente informativa è dedicata al Decreto Sostegni bis indicato in oggetto, ma potrebbe risultare non esaustiva, dal

apr12

12/04/2021

Dilazione pagamenti

Oggetto: Dilazione dei pagamenti – scadenza 31.5.2021   Gentili Clienti, inviamo la presente al fine di evidenziare, nel caso vi fossero i presupposti, quali siano le procedure necessarie

News

mag25

25/05/2024

Quer pasticciaccio brutto del contraddittorio preventivo

La già controversa riforma delle regole